Ultime notizie
Ti trovi qui: Home / Pippe Mentali / Pensieri di fine anno: Il mio 2012

Pensieri di fine anno: Il mio 2012

Ogni fine dell’anno si fanno sempre dei bilanci complessivi e visto che i blog dopo tutto si usano per rendere pubblica una parte dei tuoi pensieri privati, ecco cosa penso. Complessivamente è stato un bellissimo anno, anche se direi che tutti gli anni, forse esclusi il ’97 e il 2007, sono stati belli!

Parliamo di viaggi: in questi 12 mesi ho aumentato un bel po’ il numero di paesi visitati, sono stata in Libano, in Ecuador, alle Galapagos, in Colombia, a Parigi 2 volte, a Londra, a Mykonos ad Istanbul come ogni anno, ed in giro per il Belpaese.

Ho fatto rafting e caving, sono stata cacciata da una moschea perchè sono donna, ho mangiato fegato crudo e ho dormito in amaca per la prima volta…tante volte; sono stata alla radio, in TV, su un giornale nazionale!

Ho studiato il francese, per poi capire che forse nn mi servirà poi tanto..

Ho incontrato tante persone e ho scelto di stare da sola altrettante volte, anzi ho capito il valore della condivisione e ho imparato con chi vale la pena di trascorrere il mio tempo.

Ho capito quanto sono fortunata, certo questo lo so da sempre, ma forse nn ci soffermiamo mai su quanto sia vero. Ho avuto la fortuna di inseguire i miei sogni, forse nn avranno seguito, ma almeno io ci ho provato. Sono tutta intera e sono sana e anche abbastanza carina e questo nn è mai da dare per scontato.

Viaggiando tanto, per lunghi periodi mi sono resa conto che molte cose che la prima volta ti emozionano poi diventano abitudine e che il viaggio è diventato parte della tua vita, non una pausa da essa.

Ho capito che non posso essere una nomade digitale, quando viaggio non riesco a concentrarmi su cose più serie dei miei blog; ma non voglio più lavorare in azienda e spero di riuscirci.

Ho capito che non posso più vivere senza iPhone, e che ci vuole un po’ prima di capire a cos serve effettivamente un iPad!

La vita ha fatto da setaccio alle mie amicizie, con alcuni siamo solo abituati ad essere amici, con altri credo che lo saremo per sempre. Credo di sapere quali siano le persone che vorrei che mi accompagnassero per tutta la vita, quelli che potranno sempre contare su di me.

Ho creato un nuovo sito www.viaggiaredasoli.net e ho visto che il SEO funziona, anche se è difficile da capire. Che quando dici quello che pensi la gente ti segue, che intorno ai blogger ci sono dinamiche strane, alcuni mi amano come se mi conoscessero da sempre e mi chiamno Francy, altri mi insultano senza sapere neanche il suono della mia voce.

Ho visto che all’estero i blogger sono considerati in un’altro modo, che quando contatto i tour operator stranieri sono entusiasti di lavorare con me e quando lo chiedo ad uno italiano mi dicono “nn ho capito, ma cosa vorresti da noi?”

Ho capito che a volte il web entra nella tua vita fisicamente, grazie al mondo virtuale ho conosciuto un uomo fantastico (www.aroundtheworldtours.com) con il quale condivido nuovi progetti, Giulia di www.viaggiare-low-cost.it con la quale ho trascorso la maggior parte del mio viaggio in Ecuador e spero di rincontrare presto e Marco di www.nonsoloturisti.it

Purtroppo, mi sono accorta che ditro grandi sorrisi a volte c’è un vuoto enorme e che non ci soffermiamo mai abbastanza sull’ascoltare gli altri.

Ho visto che dai propri errori si può imparare, ma che non basta chiedere scusa per cancellare il male che hai fatto.

Che la vita è un continuo sliding doors, in un attimo puoi essere su un aero per la Polinesia, trasferirti a Parigi o andare nel solito locale e incontrare qualcuno di davvero speciale.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 

Scroll To Top