Ultime notizie
Ti trovi qui: Home / Racconti di Viaggio / Viaggi in Asia / Indonesia / Cosa fare a Bali

Cosa fare a Bali

Premesso che si potrebbe rimanere mesi interi senza mai essere sicuro di conoscere ogni angolo di questa bellissima isola ecco quello che consiglierei di fare per una vacanza di due o tre settimane a Bali.

Kuta Legian-Seminyak

Direi senz’altro di evitare Kuta e Legian o se proprio vi interessa al massimo potete fare un giro shopping ma nn di più, almeno a parer mio. I primi giorni soggiornate a Seminyak e decisamente meglio e soprattutto non trovate ventenni australiani che bevono tutto il tempo! E’ il luogo ideale per spendere soldi, ottimi negozi, stilisti locali fantastici, locali meravigliosi come i famosissimi Ku de Ta e Potato Head, si mangia bene, si beve meglio, magari al Petitenguet o al Uh’u.

Un altro posto carino è La Plancha, finalmente un aperitivo in spiaggia e non a bordo piscina, dopo tutto siamo sull’oceano indiano!

Se non siete amanti dello sfarzo stile europeo dall’altra parte del mondo, (come me del resto) io ho soggiornato al Happy Hostel a Petitenguet ottimo ambiente e stile, letti comodi caldi bagni puliti insomma fantastico ostello, all’interno c’è anche un ristorante se avete un impellente fame! Ma la cosa migliore è che difronte c’è un ristorante organico chiamato Warung Eny’s ci sono entrata per caso e ho scoperto che è un posto famosissimo per mangiare crostacei così mi sono spazzolata un piatto di gamberoni per meno di 10€ compreso verdura e riso!

Seminyak Bali

Seminyak Bali

Il Mantra è un’altra ottima soluzione, non carissimo ottimi frutti di mare, ambiente giovane è carino anche solo per un drink. Se volete una casa in perfetto stile balinese allora meglio andare al Biku, praticamente alla porta a fianco, è addirittura più economico e tutto rigorosamente tradizionale, vi consiglio il pesce nella foglia di banana.

Ottima cucina il Mamamsan, ovviamente molto più caro e fighetto ma vale la pena!

La Favela ha una delle ambientazioni più divertenti di Seminyak,  a metà tra una casa messicana e un giardino italiano, con bagni urban style e salette private per cene tra amici. Il cibo è buono ma non memorabile.

Penisola di Butik

Di sicuro le spiagge più belle dell’isola. Nella penisola di Butik respirerete la vera atmosfera dei surfisti di Bali, questo vuol dire che se non surfate nella maggior parte delle spiagge potrete nuotare solo di mattina dato che nel pomeriggio la marea si abbassa ovunque!

La scelta della location dell’alloggio dipende dal vostro tipo di budget e compagnia, ci sono degli hotel fantastici o bungalow sulla spiaggia, ma forse se viaggiate da soli preferite qualcosa di più social.

Io ho scelto una via di messo ho alloggiato a

Jimbaran

al Jolie Hostel è un posto davvero friendly con piscinetta e stanze pulite e calde, i piumoni sono fantastici, c’è un bell’ambiente non so perché ma sono tutto subito amici tra loro e tendono a condividere tempo e serate. L’ostello è un po arretrato in una vietta c’è un ristorante locale che fa servizio delivery e dopo una giornata in spiaggia è molto comodo, altrimenti potete andare da alcuni ristornati sulla strada, c’è un Ozy Burger molto buono anche se nn mangiate burger! Jimbaran è a solo 10 min di motorino e li si sa il pesce si spreca. Dicono tutti che sia carissimo, ma se si sceglie con cura si mangia del buon pesce con meno di 100k rupie!

Se volete regalarvi un lusso andare al Kupu Kupu Resort con tanto di SPA del Occitane e a prendere un aperitivo al tramonto al Ayana Resort, ovviamente li potete anche soggiornare (io non potrei mai permettermelo!)

Jimbaran Bali

Jimbaran Bali

Pandawa Beach

è abbastanza fuori mano, nella parte est della penisola, molto dopo Uluwatu, ma se si arriva da Jimbaran è facile, si deve scendere su delle scogliere di tufo, la strada è meravigliosa, la vista stupenda, la spiaggia grande e ci sono diversi bracchetti che ti vendono pannocchie succhi o nasi goren. A volte in un bar nella parte est della spiaggia fanno feste con dj famosi, io ci sono andata, le consiglio fortemente. Al tramonto si vedono le persone con il parapendio che vengono da Nusa Dua, massima invidia, ma il vento è davvero forte.

Padan Padan

Una delle spiagge più famose per il surf, a volte si svolgono anche contest internazionali, il paesaggio è meraviglioso perchè la spiaggia è intervallata da grandi massi. La baia è molto raccolta quindi la temperatura è altissima anche di sera. Ci sono diversi hotel sulla spiaggia o meglio bungalow con bagno, davvero carini e romantici, vi consiglio uno che ho visto personalmente, molto essenziale ma per quello che costa vale la pena, si chiama Bali Rock.

Padang Padang - Bali

Padang Padang – Bali

Balangan

a mio parere una delle spiagge più belle, pochissime persone, di giorno un sacco di acqua, di un verde smeraldo, si può nuotare tranquillamente e non è neanche troppo difficile fare surf.

Ci sono moltissimi bungalow sulla spiaggia, molto molto spartani, di solito frequentati esclusivamente da surfisti, una camera costa circa 80k rupie!

Balangan - Bali

Balangan – Bali

Bingin

è la spiaggia più esclusiva della penisola, vicino a Dream Land, poco frequentata, di solito si trovano solo surfisti fashion ossia quelli con un fisico pazzesco, occhiali all’ultima moda e moglie super tonica possibilmente incinta!

Non è facilissimo arrivarvi, è possibile che vi perdiate più volte, ma se ad un certo punto incontrate qualcuno con una tavola in motorino seguitelo e vi porterà a destinazione.

La spiaggia si trova sotto una bellissima scogliera, per arrivare al mare dovrete percorrere un bel tratto di scale, durante tutto il percorso troverete tantissimi hotel o meglio bungalow con vista. Per fortuna ci sono di ogni prezzo e per ogni utilizzo, dal surfista al week end romantico. Una buona via di mezzo è il Kempang Kuning ocean view, con tanto di infinity pool vista mare.

Bingin - Bali

Uluwatu

Il posto più amato dai surfisti di Bali, si dice che per surfare qui devi avere il pelo sullo stomaco, e cercare di non farti male sul reef cosa non proprio facile. Dopo le 14 le maree espongono tutte le rocce e mangiano la spiaggia per centinaia di metri.

Uluwatu è famoso per il templio a picco sul mare, consigliabile vederlo al tramonto, o meglio poco prima, per il tramonto recatevi alla spiaggia a fianco, scegliete un baretto qualsiasi e sorseggiate una birra vedendo i surfisti giocare con le onde mentre il sole cade nell’oceano. Per alloggiare avete l’imbarazzo sella scelta, una scelta simpatica è senz’altro un surf camp, chissà magari imparate anche ad andare sulla tavola.

Uluwatu - Bali

Uluwatu – Bali

UBUD

E’ il centro spirituale per antonomasia, il posto con più templi di tutta l’isola, più che per le cose da vedere è amato per l’atmosfera che si respira.

Alloggiate in una qualsiasi home stay, possibilmete lontano dalla strada principale che è molto trafficata, ogni home stay ha il proprio templio privato così potrete osservare i rituali delle offerte quotidiane.

Ad Ubud prendetevela con calma e soprattutto prendetevi cura di voi stessi, è il centro più famoso per fare yoga di tutta Bali, io ho scelto il Radiantly Alive, ogni lezione costa 110000 rupie e ce ne sono tantissime durante tutto il giorno. Si trova difronte il Bali Buda, il ristorante organico più famoso di Ubud, oltre che ai deliziosi pasti potrete anche comprare prodotti di ottima qualità nel negozio al piano inferiore.

Ubud - Bali

Ubud – Bali

Altri ristoranti molto carini sono il Tebun il Laba Laba con i tavoli tadizionali e il Paula Cafè terrace, perfetto per pranzo dopo un giro nelle risaie. Una della cose che preferisco di Ubud sono appunto le risaie, ci si può camminare, andare a correre o in bicicletta, si alterneranno campi, case coloniali, piccoli villaggi e templi.

Se vi concentrate sulle attrazioni del villaggio il tutto è piuttosto turistico, i templi, il palazzo reale, il Monkey Forest , tutte cose da fare ma che fanno tutti! La cosa che consiglio è perdersi in motorino, esplorare i villaggi circostanti, arrivare fino al fiume o alla grande Rice Terrace e se continuate ancora più su potrete arrivare a vedere anche il Monte Agung.

Proseguendo verso ovest troverete i villaggi di Penestanan e Sayan, famosi per accogliere pittori, ma ci sono anche piacevoli alberghi e locande. Non facilissimo da trovare è il Sungai Ayung, il fiume ruggente nel quale è possibile are rafting. Per scendere al livello del fiume dovrete arrivare fino al Sayan Terrace Resort, arrivati li o sarete così bravi da trovare l’accesso o potete fare come me e prendervi un drink al loro fantastico bar! Un succo costa circa 40000 rupie, si può fare!

La zona di Tempaksiring è una delle più mistiche dei dintorni di Ubud , non perdetevi il Pura Tirtha Empul , templio famoso per il rito della purificazione, infatti ci sono diverse grandi piscine dove i fedeli si bagnano prima di iniziare il percorso di fede.

Il Gungun Kawi è il mio preferito, nel mezzo di una fotesta, attraversato da un piccolo ruscello con altari intarsiati nella roccia.

Gungun Kawi

Gungun Kawi

Nord di Bali

Generalmente è la zona più famosa per fare snorkeling e diving, se queste due attività non vi interessano magari evitate.

Lovina è di solito il posto dove si prende il Padi a Bali, ma è una strada piena di grandi alberghi e poco più.

Meglio la zona di Amed, amata da molti perchè protetta dalle correnti, lo snorkelink è bellissimo, il paesaggio anche, la sabbia è nera perchè vulcanica, ma l’acqua verde smeraldo, io ho dormito sul male in una guest house bellissima, che si chiama Bulih Beach Bungalow, nell’unica strada ci sono tanti piccoli risotranti di pesce. Se amate fare immersioni nn perdetevi Tulamben dove c’è uno dei 5 relitti più belli del mondo. E’ un relitto statunitense affondato più di 60 anni fa, è totalmente aperto ossia non si deve entrare in spazi angusti quindi non è pericoloso. Ha una profondità che va dai 6 metri ai 25, raggiungibile anche facendo free diving.

Nusa Dua e Lembongan

a parer mio bisogna essere innamorati per andare li! Nusa Dua è una sottile lingua di terra abitata solo da resort, un aspetto interessante è che si può fare parapendio perchè ci sono ottime termiche vicino alle scogliere.

Lembongan ha anche delle spiagge per surfisti ma diciamo che sono surfisti romantici!

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>