Ultime notizie
Ti trovi qui: Home / Racconti di Viaggio / Viaggi in Centro America / Belize / San Ignacio, caving nelle grotte maya

San Ignacio, caving nelle grotte maya

E’ un piccolo paesino verso il confine con il Guatemala. Non credete alla Lonely Planet quando dice che c’è vita notturna, a volte mi preoccupo, ma da dove vengono gli autori? Dalla campagna australiana? Ammetto che ci sono andata in bassa stagione e che forse in alta stagione c’è movimento, ma certamente in agosto ero l’unica bianca di sabato sera e ho avuto la malaugurata idea di uscire con i capelli sciolti… tempo 5 minuti mi si sono affiancati 2 musicisti al tavolo per invitarmi a proseguire la notte con loro a ritmo di reggae e .. non solo..

Ad ogni modo, il posto migliore per dormire è Pension Martha è anche l’unico dove c’è un po’ di movimento, ma non ci ho dormito sfortunatamente, sono stata invece a Casa Blanca, dato che LP dice che ha vinto il premio per miglior hotel in Belize nel 2003 e ora io mi faccio molte domande… o in 11 anni è collassato o voglio sapere chi sono i giudici.

SAN IGNACIO

I prezzi non sono molto economici io ho pagato 25$ per una singola con bagno privato con ventilatore, perché se l’avessi chiesto con aria condizionata costava 40$, la stessa stanza solo con un telecomando in più! Assurdo.

Credo che la cosa più conveniente sia alloggiare in una delle eco strutture nella selva, ce ne sono diverse.. anche con cascatella naturale privata ad esempio il Purple Maya Hostel

Oppure Haya garden Ashram che è davvero molto basico ed essenziale, ovviamente si possono fare corsi di yoga diverse volte al giorno e si trova al lato delle cascate Cristo Rey

Per mangiare credo che il migliore sia Hannah’s molto tipico anche se non è sulla strada , mentre la vita sociale gira introno al Eva’s bell’ambiente e il proprietario è molto socievole.

ATM CAVE

ATM CAVE

San Ignacio è il paradiso per chi fa caving, ci sono moltissime cascate e fiumi spumeggianti. Non tutti sanno che era un posto di rituali maya, molte delle caverne erano usate come grotte sacrificali. Il percorso più conosciuto si chiama ATM e prevede una camminata con acqua alla vita (acqua di 16C) poi un percorso medio in una caverna, che si conclude con un tuffo da un’altezza di 6 metri per finire nella grotta scarificale maya, dove si può andare solo con le calze ma senza scarpe da trekking. Sono sicura che è un’esperienza fenomenale, ma io non amo le grotte, ho fatto caving in Colombia e mai più!
Se andate in alta stagione o siete un gruppetto di persone si possono fare moltissime alte escursioni, ad esempio a cavallo, in kayak o con il galleggiante, ci sono anche tanti siti maya minori, ma di grosso interesse storico, se site soli invece considerate che sarà difficile che le escursioni minori partano.

Se come me siete soli e volete un tuffo rinfrescante, fatevi portare da un taxi alle Cascate Cristo Rey, è un po’ distante il percorso costa circa 20$ andata e ritorno, ma sono piccole belle e soprattutto vuote.

atm-belize-tour

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 

Scroll To Top