Ultime notizie
Ti trovi qui: Home / Racconti di Viaggio / Viaggi in Europa / Capitali Europee / Parigi / Un week end poco romantico a Parigi

Un week end poco romantico a Parigi

Ma chi l’ha detto che bisogna andare a Parigi solo se si è innamorati?

Cosa avrà di romantico quella città più di tutte le belle città europee?

Io adoro Parigi, ci sono stata 4 volte. Quest’anno ho usato come scusa un impegno di lavoro del mio migliore amico, mica lo potevo fare andare da solo!!

A Roma è partita una ola “andate a Parigi voi due? vi metterete insieme!” be direi di no altrimetni avrei detto “vado a Pargi con il mio amante!” nn è un caso se qualcuno è amico da tanti anni, no?

A parte questo devo dire che io sono una donna fortuata con gli uomini della mia vita, o forse li cerco così di proposito. Ho sempre avuto persone intorno a me che mi “viziavano” nel modo buono del termine, ma M. questa volta ha superato anche mio papà! (va be diciamo pari merito..)

Io ho pensato ai voli, lui a farci prestare un monolocale a Montmartre, e quando siamo arrivati avevamo praticamente già tutto prenotato ed organizzato.

Venerdì pranzetto a base di salade de chèvre chaud al Etoille di Montmartre , solo perchè vicino casa, altrimenti mi avrebbe portato in qualche posto super chic.

Passeggiata shopping per le boutique di Saint Germain de Prés, Rue du Bac con dei negozi pazzeschi. Puntatina da Conrad per shopping di design.

Passeggiata per l‘Odeon fino all’antico ristorante Polidor, dove Woody Allen ha girato Midnight in Paris, pausa ristoratrice a base di gelato di noisette al Jardin du Luxembourg, sotto un tiepido sole con una luce meravigliosa.

Poi come tutti i napoletani capiamo di essere in ritardo e corriamo con la speranza di arrivare alle 9:30 a cena con i nostri amici, ovviamente abbiamo fatto un semplice ritardo di 30 min!!

Ristorante prenotato da una settimana perchè io volevo andarci come una bambina al lunapark, andiamo da Noura risotrante libansese all 9 piano del Institut du Monde Arabe, vista pazzesca sulla Senna e Notre Dame. Ceniamo con un bel po’di amici di molteplici nazonalità, cibo di altissimo livello e vino fortissimo! Il servizio è eccellente.

Parigi

Non so come troviamo 2 taxi ed arriviamo al Experimental a Rue Saint-Sauveur 37, nel 2ème. il posto è carino, piccolo con uno stile fumoso ma con ottimi cocktalil, stiamo un po’ li e poi giriamo nei localini intorno, devo dire che la notte parigina non mi esalta. Quest’idea di avere la zona da ballo sotto terra mi mette ansia.

Sabato M. mi porta la colazione in camera, croissant, pain au chocolat, e altre cose con uvetta e robe varie, praticamente potrei non mangiare fino al mio ritorno a Roma, ma iniziamo a girare per Rue Saint Honorè, giro di invidia da Chrisitan Louboutin e poi pausa immancabile da Ladurée a Place de la Madeleine, io non amo i macraron ma si doveva andare per comprare  almeno una scatola da sfoggiare sul mio comò! Non si poteva non prendere un caffè al Hotel Costes, dopo aver odorato tutte le meravigliose rose che hanno nell’esclusivo negozio al lato.

Visita alle bellissime mostre del Centre Pompidou, comprensiva di una sosta da George il ristorante all’ultimo piano che vanta una vista davvero mozzafiato.

Un pranzo in orario molto partenopeo ossia alle 15:30 dal Cafè Beauburg con una spumosa e burrosa omelette francese, il posto è davvero carino e logisticamente perfetto per osservare lo struscio parigino, ma a dire il vero il cibo non è niente di speciale.

Ci ha raggiunto un mio amico di vecchia data che vive da anni a Parigi, siamo rimasti fino alle sei a bere al caffè poi una passeggiata tra le viuzze del Marais, io mi sono buttata sui the, non potete perdervi Mariage e Dragon, hanno dei the super profumanti e i negozi sono meravigliosi.

Parigi

Cena super parigina da Pamela Po Po al Marais, (http://www.pamelapopo.fr/) il ristorante è molto accogliente ed in perfetto stile francese, il piano basso è adibito a bar vineria mentre quello superiore a ristorante, vi consiglio l’agnello con le melanzane e il carpaccio di capesante. La serata è andata bene se non fosse per i miei rigurgiti femministi per un paio di milanesi che “mercanteggiavano” spocchiosamente delle ragazze ai cugini francesi!

Domenica mattina tipica passeggiatina per Montmatre, forse un po’ troppo cliché, ma abitiamo proprio li!

Eravamo un po’ indecisi su dove fare il bruch le alternative erano tra l’Hotel Amour e il più classico Carette a Place de Vosges, ha vinto il secondo!

Place de Vosges è la mia piazza preferita di Parigi, ho dei romanticissimi ricordi con qualcuno che non era il mio migliore amico (a volte faccio anche io week end romantici). Ho scoperto un fantastico negozio di profumi naturali dove vi consiglio di andare si chiama Christian Louis, puoi comprare anche on line su www.parfumsonline.com il mio preferito è Cythère.

Carette è il tempio dei dolci, e dei macaron, famosissimo è quello al caramello salato, ma per quanto riguarda il brunch e le insalate non sono rimasta entusiasta.

Domenica sera una bellissima serata con un mio amico parigino, lunghe passeggiate lungo la Senna, discorsi religiosi e sul senso della vita, una cena a base di carne e tanta musica, lui fa il musicista la base del video su questa pagina è sua.

Lunedì una giornata très exculisif, visita  privata alle sale dell’Assemblea Nazionale, compreso l’hemicycle ed una interessantissima mostra su J.J.Rousseau, diciamo che la mia scarsa abilità in francese ha rallentato molto la lettura dei testi!Parigi

Pranzo meraviglioso nel ristorante dell’8 piano dell’Assembrea Nazionale con una vista meravigliosa su tutta la città, la mia finestra dava proprio su la Tour Eiffel! mica male !

Un ultima passeggiata soleggiata sul lungo Senna e Marais e poi dritti a Roma!!

Da ripetere quanto prima!

Per consigli pratici su Parigi consultate la mia scheda

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 

Scroll To Top