Ultime notizie
Ti trovi qui: Home / Racconti di Viaggio / Viaggi in Europa / Islanda / Una giornata al Blue Lagoon

Una giornata al Blue Lagoon

Si dice che il Blue Lagoon sia uno dei 25 posti più belli al mondo, va be’ forse un po’ esagerato ma di sicuro è un SPA molto suggestiva.

La SPA si trova a pochi km da Rejkyavik, diciamo una 40 ina di minuti di macchina, se nn siete muniti di mezzo proprio ci son diverse compagnia che organizzano il transfer, tutte con una tariffa molto simile, a dire il vero io ho scelto Reykjavik Excursions perchè è quello che ha più corse programmate, le partenze sono ogni ora in punto e i ritorni ogni .15 ovviamente il pick up è in albergo direttamente, costo 3200ISK.

Anche in questo posto sono stata accolta come una regina, l’ospitalità degli islandesi mi ammalia ogni giorno di più. Quando mi sono presentata al desk dicendo che Magna (la tipa del Marketing) mi aveva prenotato un massaggio in acqua la ragazza si è illuminata e ha iniziato a riempirmi di “coccole” accappatoio, telo enorme, buono per trattamento viso, buono per drink in acqua…neanche da un uomo mi aspettavo tanto affetto!

Molti dicono che questo centro termale sia troppo turistico e che non valga la pena visitarlo; forse se ci venite in pieno agosto si, ma vi assicuro che agennaio infrasettimanale trovate davvero poche persone e poi lo scenario è talmente ai confini della realtà che vale la pena venirci.

La cosa che mi ha colpito di più è l’efficienza del centro, ognuno ha un braccialetto con un cip magnetico con il quale apri e chiudi l’armadietto, e puoi usarlo anche come carta di credito per comprare drink o snack o trattamenti durante il tuo soggiorno. Negli spogliatoi c’è una pulizia maniacale, si può entrare solo scalzi e una signora passa ogni secondo a pulire ogni angolo di pavimento. Questo fa decisamente la differenza e aiuta a rilassarsi.

La laguna è davvero enorme, un’immensa vasca lattiginosa di pietra lavica con acqua ad altissima percentuale di silice, questo rende la tua pelle liscia? si ma attenti! A cosa? ai capelli!!! avete presente quando andate a mare e i vostri capelli diventano stopposi? ecco moltiplicate per mille, il sale vi rende talmente aridi i capelli che in ogni doccia c’è del balsamo per riempire i vostri capelli prima di entrare in acqua! Io l’ho messo due volte e vi dico solo che ho speso più di 40 min per sbrogliare i nodi e oggi sembra che abbia una parrucca di saggina, ma voi forse non avete i miei capelli!

Nella laguna ci sono correnti alterne un po’ come al mare, ma qui hanno un valore maggiore considerando che la temperatura esterna è pari allo 0!

Ho avuto la fortuna di fare il massaggio sul materassino galleggiante, devo dire che anche se ti coprono con una coperta termica imbibita di acqua calda termale dopo qualche minuto si ha un po’ freddo, ma per fortuna ti bagnano continuamente. Il massaggio è bellissimo, anche se io tutto il tempo continuavo a pensare ai massaggiatori che devono stare per tutto il giorno ammollo con un’umidità imbarazzante, credo che sia da annoverare tra i mestieri più brutti del mondo!

I miei due braccialettini colorati prevedevano un trattamento viso, ho scelto una pietrina ghiacciata che sciogliendosi in acqua avrebbe dovuto rendere il mio viso liscio come il culetto di un bimbo e un drink a base di arancia, zenzero e carota! Insomma mi sento già fica solo per questo.

In diversi punti della laguna c’è a disposizione di tutti uno scrub a base di fango di silice, molto piacevole, ma ricordatevi di tenerlo solo pochi minuti altrimenti vi incartapecorite.

Ovviamente il comprensorio prevede anche saune e bagni turchi con energia geotermale, anche se per me la droga numero uno era la cascata di acqua bollente! Ho ceduto la mia postazione solo per altruismo.

Insomma potete trascorrere un’intera giornata al Blue Lagoon, specialmente se come me trovate pessimo tempo.

Per fare uno snack oltre ai 2 Laguna bar c’è anche un ristorante molto rinomato il Lava Restaurant, decidete voi io ho preso un sushi al bar!

Un commento

  1. Alla Blue Lagoon ci son stato d’estate, ma pareva fine novembre. Nebbia bassa, pioggia sottile e fitta, temperatura pungente. Chissenefrega, via (quasi) tutto e – senza paura – all’aperto dentro l’acqua piacevolmente accogliente. Il corpo s’adagia gaudente, il viso necessita ogni tanto di un’immersione calda e ritemprante, per contrastare le gocce ghiacciate. Sul problema capelli mi astengo, per motivi facilmente intuibili… :-)
    Il massaggio sul materassino è incantevole, anche se a pelo d’acqua il rischio di congelamento, in teoria, esisterebbe. Abile l’addetta a coprirti con teli e mantenere la pelle a temperature miti. Poi ti guardi intorno stupito e ti sembra davvero d’esser atterrato su un altro pianeta. Organizzazione della Spa perfetta, scenario stupendo. La porta per le mille meraviglie d’Islanda. Mia visione preferita: i campi sconfinati di lava nera sui quali cresce un incredibile muschio verde fosforescente. In una parola: wow!

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 

Scroll To Top