Ultime notizie
Ti trovi qui: Home / Racconti di Viaggio / Viaggi in Europa / Italia / Cosa fare a Napoli durante l’America’s Cup

Cosa fare a Napoli durante l’America’s Cup

Cerchiamo di approfittare dei grandi eventi del nostro bel paese, non facciamo gli italiani medi secondo i quali l’erba del vicino è sempre più verde.

Con l’America’s Cup Valencia è completamente rinata, speriamo che questa grande competizione cambi il volto di città con i cumuli di “monnezza” che ha guadagnato Napoli negli ultimi anni.

Dall’11 al 15 aprile ci saranno le regate per la qualificazione all’America’s Cup, ma i preparativi ci sono ormai da mesi.

Domenica 8 aprile si è aperta ufficialmente la settimana della competizione con un bellissimo evento in Piazza del Plebiscito, rovinato in parte da un terribile acquazzone.

Cosa fare a Napoli durante le regate 2012:

  1. Prima di tutto, ANDARCI!
  2. Parcheggiare la macchina e girare solo a piedi. Tutta l’aria interessata occupa Via Caracciolo, la villa Comunale e quindi la Riviera di Chiaia, in pratica poco più di 500m con una bellissima vista sul golfo. Passeggiare in una giornata soleggiata vi può far riconciliare con la natura, se poi tra voi il castello trovare dei bellissimi catamarani vi sentire immediatamente un po’ De Angelis (ho detto un po’).
  3. Iniziate la Passeggiata dallo Chalet Ciro, e visto che ci siete prendetevi un gelato nocciola e marronita, vi assicuro che è imbattibile! Passeggiate per tutta via Caracciolo fino a raggiungere la villa comunale con gli stand enogastronomici e di merchandising.
  4. Una volta attraversata tutta la Villa Comunale, arriverete a Piazza Vittoria, riposatevi su quale muretto con lo sguardo perso verso l’orizzonte e Capri e poi fate una pausa ristoratrice al Caffè Bellavia, possibilemente ad un tavolino esterno mangiando una sfogliatella, non è Scaturchio ma è di livello, e poi il panorama la fa da padrona.
  5. Dopo il tramonto prendetevi un aperitivo al Clu a via Carlo Poerio, luogo di ritrovo di nuova apertura nella capitale Partenopea.
  6. Una cena tipica non può mancare, le mie alternative in centro a seconda del tipo di cucina che state cercando sono:

– Una Pizza da Ettore a Santa Lucia, altissimo livello se non volete uscire da una zona centrale

– L’ Antica Latteria a vico Alabardieri; se cercate la vera cucina tipica, tradizionale napoletana, a base di pasta e patate con la provola , scarole efagioli, frittata di cipolle e tutte le cose che farebbero le nonne la domenica;

O’ Scugnizzo a Posillio, se volete del pesce buono. Gli antipasti sono la cosa più particolare del ristorante, ma se siete fortunati mi raccomando non perdetevi gli spagetti ai ricci e la frittura di fragagli.

7.  La domenica fate una cosa diversa e senz’altro unica, visitate il Tunnel Borbonico uno spettacolo meravigliosamente suggestivo nei sotternanei diNapoli, vi consiglio il nuovo percorso Avventura, a bordo di una zattera dove ti sembrerà ti rornare indietro di almeno 200 anni.

Un ringraziamento per le bellissime foto a Cesare Naldi www.cesarenaldi.com

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 

Scroll To Top