Ultime notizie
Ti trovi qui: Home / IGTravelThursday / Le 3 cose che ho preferito di Malta

Le 3 cose che ho preferito di Malta

Sono stata a Malta un po’ fuori dalla stagione estiva, a fine aprile, quindi diciamo con un clima molto mite e temperato, ma di certo non da bagni per una che è nata a Napoli.

In effetti credo che andare a Malta non in estate piena sia anche meglio, primo perchè si trova molta meno gente e le tariffe e il traffico sono molto ridotti e poi perchè si hanno motivi in più per esplorare l’isola. Non so se anche a voi capita così,ma quando vado in un posto di mare dove invece che stare in spiaggia devo esplorare la terra.. soffro. Io mio cervello prevede solo due modalità o esplorazione o spiaggia! Quindi diciamo che  durante la mia settimana maltese ho avuto modo di esplorare bene l’isola, riposarmi al sole, fare un po’ di attività avvnturose, visitare musei, che è da sempre una delle cose che preferisco fare e sdariami come una iguana al sole.

Quindi se dovessi fare una classifica delle 3 cose che ho più amato di Malta direi:

1. La cattedrale di San Giovanni:

qui si riscopre tutto il mio animo secchione e borbonico. La cattedrale è un’apoteosi di barocco tipico del regno delle due sicilie tra Mattia Preti, Caravaggio e infarsi di marmi policromi! insomma voto mille! Indispensabile l’audioguida.

2. La vista dal Palazzo Principe d’Orange

che era il boutique hotel che mi opsitava. Oltre al fatto che il palazzo di per se era un sogno. la cosa più bella era l’appartamento dell’attico, con 3 terrazzi di cui uno di copertura immenso. Per ben due volte ho trascorso il pomeriggio a godermi la vista e la sera spesso invece di uscire mangiavo li lavorando al computer.

3. Il Polpo: Io adoro il pesce fresco, la cucina maltese è ottima, perchè è veramente mediterranea. Direi che è un po’ come la sua ubicazione, a metà tra il nord africa e la Sicilia, si vede nella gente, nella lingua, e per fortuna anche nella cucina. Tutto ha un ordore di erbe selvatiche, ci sono molti capperi, olive, olio, pomodori.. mm che buono. E poi se proprio devo dire la verità, hanno un polpo pazzesco! Forse per i fondali, ma sono davvero grandi e callosi, a volte li ordinavo sia per antipasto che per portata principale.

Da quello che ho visto anche le spiagge sono bellissime, vi consiglio di scegliere sempre quelle che necessitano di più tempo per essere raggiunta, in modo che non troverete orde di turisti, io avevo trovato il mio compromesso: Ghajn Tuffieha Bay, bisogna percorrere 180 gradini per raggiungerla, molti sesitono, ma se vi posso dire al verità sono bassi e larghi quindi non è per niente faticoso. Andate!

Ti ricordiamo che i 3 host sono:
Alessandra di IViaggideiRospi.com
Francesca di Chetiporto.it
Valentina di TheFamilyCompany.it
e come co-host Monica di Idee Di Tutto Un Po’

Subscribe to our mailing list

* indicates required




20140522-145229-53549257.jpg

3 commenti

  1. Caspita! Sono passati 22 anni… 15 giorni a Malta e non sono neanche riuscita a vedere la forse unica spieggia di sabbia? Ghajn Tuffieha Bay me la sono proprio persa!!! Sarà stata colpa dei 20 anni che avevo? Ripenso a Malta guardando le mie foto, allora rincorrevo interessi completamente diversi, mi sa che anche qui è ora di tornare per vederla con occhi maturi, tralasciare St- Julian e dedicarsi al resto!

  2. Io ho preferito la natura selvaggia di Gozo e soprattutto Comino, ma vorrei tornare oggi e viverla con occhi diversi!! Malta l’avevo decisamente snobbata, ma grazie alle tue foto mi vien voglia di tornare!!

  3. WOW!!!! Foto straordinarie Franci!! Devo dire che è da un po’ che penso a Malta come meta per uno dei nostri prossimi viaggi. Prima l’ho sempre erroneamente immaginata solamente come destinazione per i ragazzini che vogliono imparare l’inglese… invece mi confermi il contrario. Sembra un posto meraviglioso.. devo organizzare presto!

Rispondi a Lali Cancella un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 

Scroll To Top