Ultime notizie
Ti trovi qui: Home / Racconti di Viaggio / Viaggi in Sudamerica / Argentina / Il Paradiso alle Cascate di Iguazu

Il Paradiso alle Cascate di Iguazu

Ci sono luoghi che vanno raccontati e luoghi che vanno osservati. Credo che in questo caso le immagini valgano più di mille parole.

Se avete insenzione di attraversare l’oceano ed arrivare in Argentina o in Brasile, prendete un aereo e andare alle Cascate di Iguazù, non c’è nessun dubbio ne vale la pena! Non importa se avete uno o due giorni di tempo, l’unica cosa che conta è viverle, essere lì mentre l’acqua ti inonda.

Come tutti sanno le cascate hanno una sponda argentina ed una brasiliana, la differenza è che quella argentina vi fa viviere le cascate proprio da sotto, dal di dentro non so come dire, diciamo che vi bagnate parecchio, il ruomore è forte da non riuscire a parlare e la forza tanta da spazzarti via; dalla sponda brasilina avete la visione d’insime! è una vista un po’ ingegneristica se possiamo dire. Comunque a mio parere se dovete sceglierne una andate nel lato argentino.

 

In loco si organizzano diversi percorsi o escursioni, diciamo che l’unica che forse vale la pena è quella di 15 min sotto la cascata, ossia pagate per farvi portare con un gommone sotto l’acqua! toglietevi i vestiti, rimantete in costume perchè dire che vi bagnerete è un eufemismo!

Credo che sia stata l’esperienza di viaggio più mistica che ho fatto. Non so perchè, non so da cosa lo deduco, ma se esiste un paradiso ci assomiglia parecchio. A rendere ancora più mistico quest incontro è stato il mio compagno di viaggio, un ragazzo egizionao che vivie in Canada, l’unico vero mussulmano praticante che abbia mai conosciuto. E’ stato bellissimo parlare con lui, confrontarci sui capisadi delle nostre religioni. Abbiamo passato nove ore ad osservare montagne d’acqua che cadevano giù, seduti per terra, spesso con i nostri due “rosari” dai significati diversi.

{besps}Iguazu{/besps}

Quel paesaggio ti avvicinava nell’anima ti rende simile, vicino, buono nel profondo.

Quando siamo arrivati alla Garganta del Diablo l’emozione è stata fortissima, i doppi arcobaleni, tutti quegli uccelli, il Rio Paranà introno e noi sospesi su delle passerelle, siamo rimasti lì fino al tramonto, è stato uno dei giorni in cui mi sono sentita davvero felice!

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 

Scroll To Top