Ultime notizie
Ti trovi qui: Home / Racconti di Viaggio / Viaggi in Sudamerica / Ecuador / Paese che vai messa che trovi, come pregano gli ecuadoriani!

Paese che vai messa che trovi, come pregano gli ecuadoriani!

Io sono cattolica, forse non la migliore del mondo, ma di sicuro molto credente. Devo dire che i viaggi mi hanno avvicinato molto alla religione, forse perché mi rendo conto di quanto sono fortunata o di quante cose e persone meravigliose esistono! Viaggiando per il Sudamerica ho scoperto nuovi modi di pregare, ogni volta che visito un paese nuovo vado sempre a messa, per vedere cosa hanno introdotto di nuovo nei loro riti religiosi, e dopo la messe rock in Bolivia e il prete hancorman in Perù, oggi hanno superato loro stessi!

Preambolo sono a Quito-Ecuador, oggi gioca la nazionale Ecuador-Bolivia, sono tutti in fermento, per strada c’è un caos infernale, io sto visitando il centro storico, entro nella Chiesa di San Francesco, ovviamente il tripudio di barocco è accecante, ci sono almeno 10 altari di legno bagnato in oro, il soffitto mi abbaglia, ma vengo rapita da qualcosa di davvero insolita : il vallenato! Non so se conoscete questo tipo di musica, é tipica di Colombia e Ecuador, è quella com la fisarmonica, ritmo incalzante sempre uguale che fa ondeggiare tutti con la stessa velocità! Ecco immaginate di venerdì pomeriggio, invece dei nostri vespri con 4 vecchiette novantenni, qui c’erano 300 persone di tutte le età che cantavano e ballavano! Sull altare 3 preti giovani sulla trentina, uno suonava uno cantava e uno faceva il coreografo !!!!!! Incredibile! Ogni canzone aveva il balletto allegorico sui passi della bibbia! Le canzoni riprendevano i vangeli, le parabole di Cirsto ed erano intervallati da cori tipo ” viva il Signore!” “Gesù Cristo è grande!” o cori simil stadio.

Il mio preferito era uno che diceva “Esta nonche vamos a gozar con Jesús el Nazareno!’ fantastico!!! E la cosa più bella era vedere tutta la chiesa con persone che andavano dai 6 ai 70 che ballava ondeggiava le mani, faceva la giravolta, insomma la stessa cosa che capita in una disco locale , ma li i testi erano sacri! La cosa meravigliosa è che tutti esprimevano la loro immensa gioia di pregare ed adorare il Signore, che in realtà è quello che direbbe la parola di Cristo! Se devo essere sincera l’entusiasmo era contagioso e anche molto commovente, ma chi l’ha detto che solo la musica gotica è mistica, vamos con vallenato! Come dico sempre, bisongerebbe essere un po’ meno romacetrici ed imparare dagli altri!

 

 

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 

Scroll To Top