Ultime notizie
Ti trovi qui: Home / Racconti di Viaggio / Viaggi in Sudamerica / Colombia / Cartagena de Indias

Cartagena de Indias

La maggior parte delle persone identificano la Colombia con Cartagena de Indias, ed effettivamente ne capisco il senso.

Non necessariamente è il posto più bello, ma di sicuro è quello più magico e purtroppo turistico. Chi va a Cartagena non deve pensare di conoscere la Colombia, ne tantomeno i colombiani. In questa meravigliosa cittadina coloniale, girano davvero tanti soldi e… prostituzione che si ha più la sensazione di essere negli Stati Uniti che in Sudamerica. Tutti cercano di estorcervi denari, ogni cosa costa molto di più che nel resto del paese, ma sarete talmente stregati al panorama che non ve ne vorrete più andare.

La cosa più bella che si può fare a Cartagena è passeggiare a testa alta, la città coloniale è famosa per i suo balconi fioriti e per la sua architettura spagnola. Senza ombra di dubbio vi innamorerete! Non di un colombiano, della città! Il mio consiglio da secchiona romantica è di leggere durante il vostro soggiornoDel Amore e di Altri Demoni di Gabriel Garcia Marquez, il libro è ambientato tra i conventi di Getzemanì e Cartagena, vi sembrerà  di calpestare lo scenario del libro!

Tornando ai quartieri della città sono appunto due Getzemanì è quello più backpacker e fricchettone, ideale se volete risparmiare sui costi e se volete più vita notturna; e la parte coloniale, più appariscente, curato nei minimi particolari e a portata di turista!

Io ho alloggiato nella parte coloniale perchè nn mi andava di camminare tanto per vedermi la città antica. Se avete intenzione di prenotare in loco, vi consiglio di negoziare fino alal morte! io sono arrivata da 140000Cop a 90000Cop! magari proponete di fare la colazione fuori e il prezzo scenderà magicamente.

Io ho alloggiato al Hotel Santa Cruz (calle la moneda), le camere sono enormi, l’aria condizionata molto confortevole il balconcino perfetto per la colazione.

Nelle vicinanze c’è l’hotel Viajero, da non conforndere con l’hostal Viajero (della catena di ostelli argentina-uruguayana) tutti e due molto allegri e giovanile, ma secondo me l’alloggio migliore (a prezzi contenuti) di Cartagena è il Blue House Hostel www.bluehostel.com ,è un boutiques hostel il dormitorio costa 35000COP e la suite 135000COP , ma ne vale assolutamente la pena; il personale è molto gentile e affittano anche le biciclette. Anche il Boutique Hotel Bantu è davvero carino ed accogliente!

Nella Calle Polverin, c’è l’omonimo Hotel Polverin, è economico ma un po’ troppo essenziale per i miei gusti e poi senza finestre in camera!!!

Se volete risparmiare e alloggiare nel centro storico, ho controllato personalmente la qualità delle camere di Hostal Mar Azul (calle la moneda), costa 40000COP la stanza! un affarone! ovviamente è essenziale, ma io ho dormito in posti peggiori!Se optate per una soluzione più alternativa andate a Getzemanì, dove per la stessa cifra avrete alloggia assolutamente di qualitù superiore; Casa Marta ha addirittura una piccola piscina per sfuggire dalla calura mattutina, Casa Pestagua Hotel Spa è a dir poco stupendo, ma la vera svolta del quartiere è Il Media Luna Hostel nell omonima Calle. Questo ostello è per chi vuole focalizzare la sua vacanza sul divertimento più sfrenato. Attira viaggiatori da tutto il mondo e ogni giovedì organizza una serata di musica house sulla sua terrazza con dei dj d’eccezione.

Per quanto riguarda la cibaria, vi annuncio che i prezzi sono alquanto europei, per quanto mi riguarda le cose migliori di cartagena sono le colazioni! Se al volete bilogica andate al Girasol, dove vi servirano avena biologica e empanadas senza farina, vabbè il sapore non è dei migliori, ma è super fit! Io che alla qualità del cibo ci tengo leggermente, preferivo recarmi ogni giorno (per 7 giorni) alla panaderia all’angolo di Calle Polverin, difronte al Cafè Juan Valdez, ecco li protrei morire de empanadas, sia dolci che salate! per gironi non ho fatto altro che mangiarle anche per pranzo! Ero un’empanada vivente.

Cartagena è famosa per lo street food e io ne sono una grande fautrice, oltre la frutta buonissima a prezzi irrisori ci son anche delle strane frittelle con il formaggio fuso che sono deliziose! La temperatura è talmete alta che berrete succhi di frutta al posto dell’acqua e, io che li ho provati tutti vi dico che la droga numero uno sono quelli di Leon de Baviera, non lontano dalla Cattedrale.

Per la sera a Plaza Santo Domingo ci sono tante soluzioni, ovviamente turistiche ho trovato molto buono Juan de Mar

che serve cucina peruviana, El Santissimo che è uno dei ristoranti con la migliore qualità di pesce. Un posto che io ho apprezzato molto è la Cocina de Carmela, praticamente Carmela fra 3-4 piatti ogni giorno e quando sono finiti il ristorante chiude, è un concetto molto genuino, ogni cosa è fatta a mano e i mojitos sono da paura!Inoltre i prezzi sono bassissimi circa 12000COP per cena.

Uno dei mast assoluti di Cartagena è andare al Cafè del Mar per l‘aperitivo. Il locale si trova sui bastioni della città, da li c’è un panaroma davvero emozionante e soprattuto una piacevole brezza!

Per quanto riguarda la noche de Cartagena, forse sarò contro corrente ma a me non ha esaltato, mi aspettavo di più.

A parte il fatto che fondamentalmente le cose fighe ci sono sono il venerdì e sabato, poi si aggira tutto intorno a Plaza de los Coches tra Donde Fidel che è il vero posto dove ballare la salsa, con gente di ogni età e musica prettamente colombiana. Anche il Fragma è molto in voga o il Tu Candela che personalmente è quello che preferisco perchè la musica è decisamente più bello e l’ambiente un po’ più vario. Purtroppo è inutile negare che nelle discoteche di Cartagena si trova molta prostituzione. Verso Getzemanì ci sono locali con sapori più autentici tipo il Cafè Habana, che è il posto più indicato per ascoltare buona musica salsa, o sulla calle Media Luna ci sono tantissimi caffè e bar con musica dal vivo, molto giovani e divertenti.

Cosa fare a Caratagena?

Le fotografie! diciamo così una volta che vi siete girati tutti i vivcoletti più sperduti è ora di andare in profondità.

Io consiglio a tutti di visitare il museo dell’inquisizione, oltre ad essere una forte testimonianza storica per quello che è significato l’inquisizione spagnola nei caraibi, ti racconta nel dettagli la storia della città, il peso strategico che aveva nella ruta del oro e quanto il trasferimento di migliaia di schiavi abbia cambiato per sempre questa terra. Per come sono fatta io, quello è il vero valore di Cartagena, quello che la rende unica, scoprire cosa c’è dietro ad ogni pietra.

La Fortezza di San Felipe, è bellissima e maestosa, specialmente dall esterno. Vi consiglio di visitarla verso il tramonto perchè le foto al’imbrunire meritano, ma personalmente trovo sia inutile entrarvi, a parte il fatto che è molto caro 17000COP e poi nn c’è niente di effettivamente meritevole da vedere.

Tutte le guide vi consigliano di recarvi al Monastero della Popa, oltre al fatto che il tassista vi spennerà, io ritengo che sia uno dei più brutti conventi del Sudamerica e credo di

averne visti più del 50%.

Un’escursione che vale assolutamente la pena fare è Playa Blaca. Iniziamo col dire che las Islas del Rosario saranno anche bellissime, ma un barcone con 50 turisti cotatti che nuotano con la maglietta è meglio risparmiarselo, quindi non andate.

Per andare a Playa Blanca, recatevi direttamente al porto alle 8:30, cercate una barca che vi porti e vi venga a prendere, senza pranzo incluso, costerà circa 20000COP, poi dirigetevi nella parte più ad ovest della spiaggia e sarete assolutamente soli! Tutti i turisti rimangono davanti alle barchette ad abbuffarsi di pesce fritto, nella parte ovest il bare cristallino sarà tutto per voi. Se avete un giorno in più vale assolutamente la pena trascorrervi la notte; dopo le 16 quando tutte le  barche turistiche se ne vanno la costa rimarrà pressapoco vergine. Ci sono una serie di Cabañas con amache o letti che vi ospiteranno offrendovi pesce freschissimo. Le stelle vi ipnotizzeranno, e se siete fortunati qualcuno dei backpacker che incontrerete avrà portato con se la chitarra.

Poco distante da Cartagena c’è un vulcano di fango, detta così fa un po’ strano, ma è un posto divertente per passare una giornata a fare i cretini coperti di fango verde! Ammenocchè nn abbiate una macchina dovete prendere un escursione organizzata al prezzo di circa 45000COP, di solito le escursioni prevedono anche il pranzo e un tuffo al mare vicino.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 

Scroll To Top