Ultime notizie
Ti trovi qui: Home / Racconti di Viaggio / Viaggi in Europa / Capitali Europee / Benvenuti a Vienna

Benvenuti a Vienna

Un viaggio tra passato e presente, tra il fiabesco ricordo della principessa Sissi, la musica di Mozart, Beethoven, Schubert e l’architettura moderna. Siamo a Vienna, città sempre bella e affascinante nei suoi cambiamenti.

Non è importante quante volte si ritorni, perché la capitale austriaca riserva sempre qualcosa da scoprire. Ma per quelli che vi giungono per la prima volta, proviamo a fornirvi una piccola guida con qualche consiglio utile per scoprire la città.

Partiamo dalla Vienna storica, dal suo passato asburgico: imperdibile è il Wiener Hofburg, il palazzo imperiale in cui si rivive quello che per oltre sette secoli fu il potere degli Asburgo attraverso la Camera del Tesoro, il Museo di Sissi, gli Appartamenti Imperiali, il Museo delle Argenterie di Corte e la Scuola di Equitazione.vienna_city_hall

Non si può dire di essere stati a Vienna senza aver visitato alcuni dei suoi 100 musei, innanzitutto il MuseumQuartier: un tempo palazzo delle scuderie dell’imperatore, è oggi uno dei dieci quartieri culturali più celebri del mondo che riunisce su una superficie di 90.000 metri quadrati varie strutture ispirate alle correnti d’arte più diverse. Tra gli altri musei, non perdetevi il palazzo di Belvedere in cui si può ammirare, tra i capolavori che ospita, il celeberrimo “Bacio” di Klimt. (chissà perchè mi piace la sua modella rossa..)

Oltre all’arte, anche la musica si respira in ogni angolo: se siete appassionati e avete voglia di rimembrare le sinfonie di alcuni dei compositori più famosi del mondo, non perdetevi la Casa della Musica, e le “Case museo” di Beethoven, Mozart e Schubert.

Volete invece vedere dove visse per mezzo secolo il padre della psicanalisi? La Casa di Sigmund Freud vi aspetta. [ovviamente ho una foto appassionata vicino il suo divanetto]

E ora, con un salto nel tempo, ci trasferiamo nella Vienna moderna: siamo a Simmering, ex quartiere industriale che, a partire dagli anni Novanta, è stato oggetto di una vera e propria riqualificazione: quattro gasometri “vecchi” 102 anni sono stati trasformati, grazie allo straordinario lavoro di un’equipe di grandi architetti, in un quartiere completamente rinnovato.Vienna

E dopo la storia, l’arte, la musica e la cultura, passiamo a qualcosa di più “frivolo”: allo shopping e ai divertimenti. Per fare acquisti di qualsiasi tipo, non perdetevi i meravigliosi mercatini viennesi, in particolare Naschmarkt, Karmelitermarkt e Brunnenmarkt, considerati vere e proprie istituzioni dello shopping; particolarmente suggestivi, inoltre, sono i mercatini pre-natalizi. Infine, se volete godere di un colpo d’occhio della città dall’alto – esattamente da 65 metri d’altezza – non perdetevi la ruota panoramica sulla Riesenradplaz, una delle attrazioni più visitate da turisti grandi e piccini.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 

Scroll To Top