Ultime notizie

Istanbul

Dalla prima volta che ci sono andata ho capito che sarebbe diventata una città da ritornarci.
Per me le città da ritornarci sono quei posti dove non andresti a vivere, ma dove visitarli una volta sola ti sembra troppo poco. E quindi continuo a ritornaci, ed ogni volta mi sembra sempre più familiare e le cose che pensavo di conoscere già molto bene cambiano colore, soprattutto dopo aver letto Istanbul di Orhan Pamuk (ve lo consiglio fortemente). Ad oggi sono alla 6a visita e credo ci sia molto ancora di cui restare a bocca aperta.
A causa della crescente inflazione i prezzo sono soggetti a continuo aumento; durante il 2010-2011 i musei hanno raddoppiato il costo del biglietto.

Istanbul

Passiamo ai consigli pratici:

Trasporti:

Comprate la Istanbul Kart (costo 7L) è comoda e ricaricabile e vi da diritto a tariffe ridotte sui trasporti.

Dall’aeroporto prendete la metro è molto più comoda e super economica, circa 2€; anche se dovete mettere in conto almeno un ora abbondante di tragitto. Avete due opzioni o Metro fino a Zeytinburnu e poi tantissime fermate di tram fino al centro, lato positivo che per prendere il tram dovrete solo attraversare il marciapiede o metro fino a Aksaray e un 7 minuti a piedi raggiungere la fermata del tram.

Istanbul

Pernottamento

Vi consiglio di dormire a Sultanahmeth, è sicuramente il posto migliore perché potete raggiungere qualsiasi posto della città a piedi e potrete immergervi nella cultura ottomana, diffidate da chi vi dice che di sera è isolato.
Io vado sempre al Side Hotel e Pension, la doppia 50€, (www.sidehotel.com) è esattamente alle spalle della Moschea Blu, in una zona carina e tranquilla, ha sia una pensione un po’ più economica che un hotel, la colazione è essenziale ma compensa con la vista che si gode dalla terrazza.
Ho visto che nella stessa strada ci sono altri 2 hotel carini:
Seven Hills Hotel (www.hotelsevenhills.com) anche questo molto carino la doppia circa 100€
Hotel Uyan (www.uyanhotel.com) il livello è ancora superiore e la doppia costa intorno ai 180€
Diva’s Hotel (Dizdariye Cesme Sok,27; www.divashotel.com) le stanze sono nuove e ben arredate, anche se un po’piccole; ma la strada è molto isolata e non ha la tipica terrazza dove fare colazione.
Turkhoman Hotel, centrale  e buon rapporto qualità prezzo circa 150€ la doppia, la stanza 4a ha la vista sulla Mosche Blu. Bue House Hotel, al lato della Moschea Blu, un edificio molto carino ed accogliente. Erboy Hotel (Ebusuud Street 18- Eminonu) ottimo rapporto qualità prezzo, la doppia viene 75€ bellissima terrazza e buffet per la colazione abbondante e di ottima qualità.
A Beyoglu vi consiglio l’Hotel Richmond su Istiklal Caddesi; sicuramente uno dei migliori di Pera, colazione ottima.

Davanti alla moschea di Eminomu

Davanti alla moschea di Eminomu

Pasti

Sultanahmet

Targhi Sultanahmet koftecisi Selim Usta – Divan Yolu 12- davvero buone le polpette, se andate durante il ramadan ricordatevi di andarci solo a pranzo altrimenti la fila sarà impressionante
Se siete sfiniti dopo una mattinata a fare shopping nei Bazar, regalatevi un pranzo a Pandeli Restaurant(www.pandeli.com.tr) Mısır Çarşısı Eminönü, Sirkeci, all’interno del Bazar delle Spezie, è un locale di enorme tradizione dove mangerete piatti tipici della cucina turca, ma alquanto popolato da turisti.
The Green Corner, bar ristorante al lato di Aya Sophia, ambiente molto rilassato è possibile fumare il  Narguilè sorseggiando un te alla mela.
Hamdi ristorante molto rinomato vicino al Bazar delle spezie, con vista sul ponte Galata, un po’ turistico, ma la cucina è eccellente.                     Palatium Cafè, un ristorante/bar che riprende il concetto delle tende nomadi, puoi mangiare su comodi puff o semplicemente rilassarti fumando un narghilè, ha il wi-fi.

Nel bazar della Moschea Blu ci sono un paio di ristorantini tipici che vi consiglio, hanno un sacco di mezè.

Istanbul il ponte Galata

Ponte Galata

Non dimenticatevi di mangiare un tipico panino con i pascetti fritti che servono nei chioschetti sotto il ponte Galata. È davvero caratteristico.

Dall’altra parte del ponte a Karakoy c’è il mercato del pesce tutto il giorno, ottima scelta mangiare una zuppa di pesce freschissimo per pranzo.

Beyoglu

Io adoro passeggiare per Istiklal Caddesi ed ogni volta finisco per cenare al Mercato del Pesce – Balik Pazar – secondo me i migliori sono Vesta e Cicek Pasaji il pesce è davvero ottimo e il servizio è all’altezza.
Poterte cenare nella zona più giovane della città Asmalı Mescit che inizia con un patio proprio all’uscita del Tunnel.  Se il design conta molto per voi vi consiglio il the House Cafè (Istiklal Caddesi 163- Atiye Sokak 10, Nisantasi_Salhane Sokak 1, Ortakoy- Kucuk Bebek Caddesi 4, Bebek), ce ne sono diversi a Istanbul, è molto a misura d’uomo, si va li per sorseggiare un centrifugo di frutta in terrazza mentre si chatta con in Wi Fi o a cena con gli amici sperimentando pietanze gustosa da tutto il mondo. A me piace molto anche per l’aperitivo, ha un sacco di stuzzichini carini!
Se cercate una classica taverna turca dove mangiare meze e pesce fresco vi consiglio Saki (Balik pazari / Nevizade Sokak Kameriye sok. 9A +902122441683), ARSLAN (Asmalı mescid sofralı sokak No:7) Tel 0212 245 78 79. Sempre buoni ad Asmali Mescid sono: Amali Cavit, Refik, Sofyoli 9
La mia personale chicca su Beyoglu è una cena a Cihangir, un quadrivio bohemien molto carino, al ristorante Dog Balik (Aksrsu Yokusu n°36-36a tel (0212) 2939144) si trova all’ultimo piano di un palazzotto liberty ha una selezione di pesce fantastica e degli antipasti meravigliosi, ma la cosa che vi colpirà dritta al cuore sarà senz’altro la vista! Su tutto il Corno d’ Oro e Sultanahmet, assoulutamente necessario prenotare un tavolo con affaccio sulla vostra mosche illuminata!
HACI BABA (Istiklal caddesi No: 49 +90 0212 244 18 86 – 245 43 77 – http://www.hacibabarest.com/ – email: info@hacibabarest.com).

Istikal Caddesi

Istikal Caddesi

Vi propone cucina ottomana e una suggestiva vista sulla chiesa ortodossa d Beyoglu.
Se sei un’amante del brunch all’aperto, non perderti l’appuntamento del week end da White Mill Cafè
(Susam Sokak No:13 Cihangir Tel: (0212) 292 28 95 – 96 – info@whitemillcafe.com), ha una splendida terrazzo dove rilassarsi.
Per un tranquillo drink con vista sul Coro d’Oro fai una pausa al Büyük Londra Hotel (Mesrutiyet Caddesi. No: 53 34430

Ortakoy

Se la vostra visita a Istanbul comprende una domenica andate a pranzo ad Ortakoy dove si tiene un caratteristico mercatino, se riuscite a non svenire appena svegli senza colazione vi consiglio un brunch altrimenti andate a prendere un kumpir (una patata farcita di tutto) o dalle bancarelle lungo il viale o in una delle sale da te che incontrerete.
Se siete alla ricerca di una notte fashion sulle sponde del Bosforo riservate un tavolo al Reina(Muallim Naci Cad. No:44 ORTAKÖY www.reina.com.tr) uno dei ristoranti/club più esclusivi della città, spesso frequentato da star del jet set.
Il bianco assoluto, morbidi cuscini e dj di fama mondiale si trovano solo al Supper Club (Muallim Naci Cadd. 65 +90 530 4046 790 – istanbul@supperclub.com).
Anjelique (Muallim Naci Cad. Salhane Sok. N°5 Ortakoy) splendida terrazza chill-out perfetta per una cena all’aperto o per ballare sotto le stelle godendo della vista della Moschea bianca di Ortakoy.

Moschea di Ortakoy

Moschea di Ortakoy

Banyan Resta (Ortakoy Salhanesi Sok. Fescizade Binasi N°3/2 tel (212) 2599060 www.banyanrestaurant.com).
Il claim del ristorante è food for the soul il che ampia le nostre aspettative, ambiente etnico, vista mozzafiato, brezza marina, cibo ricercato, cosa chiedere di più? …la giusta compagnia!
Zuma (Salhane Sk. N°7 www.zumarestaurant.com) Contemporaneo ed elegante ristorante giapponese.

Kumkp

Se vi piace il pesce è il luogo dei vostri sogni, c’è solo l’imbarazzo della scelta, io ho scelto il Kalamar per me è quello che ha l’ambiente più confortevole, il  pesce è ottimo, vi consiglio di negoziare il prezzo del pesce prima di ordinarlo, altrimenti i petali di rosa che spargono sul tavolo si faranno sentire nel vostro conto. Sono anche molto carini i ristoranti che si trovano proprio sulla riva del mare.

Nisantasi

La zona più in della città, ricca di boutiques alla moda vi farà respirare un’atmosfera del tutto europea; fate un giro da  Kanyon (www.kanyon.com.tr); per una pausa trattatevi da turchi andate al Nisantasi Brasserie, Abdi İpekçi cad. N°23 http:///www.nisantasibrasserie.com,
Per un aperitivo dirigiti al BIBER Bar,  Abdi Ipekçi Cad. No:36 , specialmente il venerdì e sabato sera.

Bebek

Ad Istanbul non si è cool se non si fa il brunch domenicale a Bebek! Dove farlo? Semplice in uno di questi locali super fashion:
Lucca (www.luccastyle.com) locale consigliato anche per le serate d’estate; Happily Ever After, (Cevdet Psa Caddesi 24)
Bebek è un quartiere sul Bosforo all’altezza del secondo ponte, è una zona molto ricca piena di palazzotti liberty; molte persone hanno li la barca o una seconda casa e nei week end si riempie di gente che va li per godersi un brunch in una terrazza al sole.

Il lungomare di Babek

Il lungomare di Babek

 

Locali

Se siete alla ricerca della vera vita notturna turca lontana dai luoghi turistici, non potete perdervi  Ulus 29 Club
(Adnan Saygun Caddesi), vicino ad Ulus Parki Içi 1, uno dei luoghi più esclusivi della città. La cena è ottima anche se la maggior parte delle pietanze sono internazionali, molto carino il lunge-bar  dove si può anche pasteggiare a base di sushi e stuzzichini. La discoteca è molto ben frequentata e gode di una bellissima vista sul Corno d’Oro. Senza dubbio sono molto alla moda il Lucca e il Reina versione by night!

Non perdetevi un aperitivo o una serata al Vogue www.istanbuldoors.com (Seba Caddesi) (vicino Piazza Taxim)

Se vi piace l’atmosfera arabegiante anche a costo di scadere nel “turistico” il vostro locale è senza dubbio Al Jamal‎Harbiye Mh. Kadırgalar, dove potrete godervi anche uno spettacolo di danza del ventre.

360° (Istiklal Caddesi); la vista è senza dubbio ipnotica e anche la terrazza, ma il locale all’interno delude un po’ le aspettative; ottimo compromesso se si vuole andare a ballare non spostandosi troppo dal centro città.
LUX (Istikal Caddesi Suriye Pasaji www.lux-istanbul.com) ambiente giovane e musica elettronica, sperso per le stradine di
Asmalı Mescit.

Se come me siete amanti del concetto “baretti affollati dove sorseggiare drink” anche voi amerete Asmalı Mescit, un dedalo di stradine nel cuore pulsante di Beyoglu, in una traversa di Istiklal Caddesi; avrete solo l’imbarazzo della scelta tra sale da te, bar alla moda, birrerie, trattorie turche e sushi bar, piene di ragazzi tutti i giorni della settimana.

Istanbul

 

Hammam

Che Turchia sarebbe senza bagno turco..
Se vi volete sentire come nel film Bagno Turco di Ozpeteck godetevi l’atmosfera di questi due splendidi Hammam del XIV secolo  dove donne generose vi massaggeranno su una lastra di marmo immersa nel vapore: Cagaloglu Hamami (Yerebatan Caddesi) e Cemberlitas Hamami (Vezir Hani Caddesi). Se vi piace più un’atmosfera occidentale concedetevi una pausa a Les Ottomans Spa.

Da poco ha finalmente aperto Haya Sofia Ottoman Hammami, in una struttura dela 1400 esattamente in Piazza Sultanahmeth di fronte Aya Sofia, il trattamento base viene 60€, l’atmosfera è suggestiva, personalmente ho visitato solo le sale comune, ma credo sia un centro molto raffinato.

Istanbul

 

Artistic Tips

Se avete già percorso tutti gli itinerari della Lonely  Planet o come me non è la prima vota che capitate ad Istanbul non perdetevi questi gioielli d’arte consigliati da un mio caro amico appassionato di storia dell’arte!
Moschea di  Kuçuc Aya Sofya la piccola Santa Sophia – chiesa VI secolo – Sultanahmet
Moschea di  Sokollu Mehmet Pasa – bellissima moschea con la Madrasa a canto ancora in uso- Sultanahmet
Moschea di Rustem Pasa – vicino bazar egiziano, le maioliche azzurre più belle di Istanbul!
Moschea di Sehzade (con ristorante annesso molto carino)
Chiesa di Fethiye – vicino a San Salvatore in Chora – chiesa con mosaici bizantini.

-Moschea di Fatih-del 1450 costruita dal primo sovrano ottomano Fatih si trova nell’omonimo quartiere

- Patriarcato di Costantinopoli- sede del patriarcato e di bellissime icone ortodosse- quartiere di Fener

Se avete un giorno in più visitate i quartieri di Fener e Balat

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 

Scroll To Top