Ultime notizie
Ti trovi qui: Home / Racconti di Viaggio / Viaggi in Sudamerica / Perù / Perù: tutto quello che c’è da sapere per viaggiare in sicurezza

Perù: tutto quello che c’è da sapere per viaggiare in sicurezza

 

Molte persone che viaggiano in Perù sono legati a pregiudizi e voci di corridoio, non è assolutamente un paese pericoloso, uno di quelli dove hai paura a camminare per strada, uno di quelli in cui devi avere il coprifuoco. Sono stata in Perù più di un mese, da sola e mai nemmeno una volta mi sono sentita insicura. Ovviamente come ho sempre detto bisogna individuare bene le cose da fare senza problema e quelle da evitare. Prima regola, ascoltare sempre il proprio sesto senso, se una strada ci sembra troppo scura o con persone poco raccomandabili, non lo attraversare, magari prendi un taxi o cambia itinerario.

Seconda cosa, che per molti è un tabù, non prendete droghe, specialmente se viaggiate da soli. Il Perù è decisamente famoso per la sua cocaina purissima e per il San Pedro, un allucinogeno naturale, molte persone lo prendono anche mentre fanno trekking, io vi sconsiglio di farlo, ho visto molte persone perdersi nel valle de Cuzco e non è piacevole specialmente al tramonto. Molti vanno in Perù per prendere l’Ayahuasca, una bevanda prodotta dalla macerazione di erbe dell’Amazzonia. È una tradizione davvero importante per tutti i paesi amazzonici, vi inviterei a rispettarla e se proprio volete provarla, fatelo in un luogo vero, con uno sciamano vero e non in un camp per ragazzini americani.

monastero_santa_catalina

Ad ogni modo se vi doveste mai trovare in una situazione particolarmente insicura o in una zona pericolosa vi consiglio di rivolgervi immediatamente alle Autorità peruviane (Servizio di Protezione al Turista. Tel: 460.1060; 460.0844 o 0080022221), all’Ambasciata d’Italia a Lima (Tel: 463.2727. Indirizzo Jesús María – Lima 11) e contattare la compagnia di assicurazione per ricevere assistenza. L’assicurazione viaggio online stipulata su portali come TravelEasy.it o tramite tour operator, tutela i viaggiatori all’Estero con un Servizio Clienti attivo 24 ore su 24, copre le spese mediche, le cure presso strutture convenzionate, include il rimpatrio aereo e -in base alla formula acquistata- può risarcire l’annullamento del viaggio, il furto o lo smarrimento di effetti personali.

A livello sanitario si segnala la diffusione della febbre dengue e dello “Zika virus”, malattia virale trasmessa dalle zanzare. I problemi di sicurezza in Perù riguardano anche, purtroppo, la qualità dell’assistenza. Il pronto soccorso è infatti inefficiente, le strutture ospedaliere carenti, sprovviste di farmaci e di personale specializzato. Le cliniche private offrono al contrario servizi con buoni standard, ma a costi notevoli: partire assicurati dunque, è vivamente consigliato. Prima di partire consultate il centro malattie infettive della vostra città,  è preferibile avere un vaccino contro l’Epatite di tipo A e B e ricordatevi che nei luoghi tropicali è fondamentali essere sempre molto coperti per evitare di esporsi a morsi di zanzara.

Per quanto riguarda i trasporti non c’è nessun problema a prendere quelli locali, specialmente se parlate spagnolo, anzim direi che farete un bagno di cultura, per i trasporti a lunga percorrenza in Perù il livello è davvero altissimo, ci sono molte società di pullman con wifi a bordo, pasto servito come in aere e soprattutto, il sendile “cama” ossia che si reclina come un letto, questo non vuol dire che sia a buon mercato, diciamo che un pullman di lusso costa quasi come un volo.  Una delle compagnie più amate dai turisti è Cruz de Sur specializzata nell’offerta di escursioni e di alloggi sicuri nelle mete più famose, personalmetne la trovo inutilmente cara e consiglio di recarvi nelle singole stazioni dei bus e trovare l’offerta migliore per voi.

Il Perύ è notoriamente soggetto a fenomeni sismici e a forti piogge, tanto che in estate molte aree rimangono isolate a causa dell’interruzione delle vie di comunicazione. Per non rischiare si consiglia di reperire informazioni aggiornate sul portale web del Servizio Nazionale di Meterologia e Idrologia del Perù.

Approfondimenti sugli aspetti burocratici relativi all’ingresso nel Paese sono forniti dal Governo Peruviano, che ha elaborato apposite sezioni sul sito della Soprintendenza Nazionale dell’Amministrazione Tributariatra cui “Bienvenido al Perύ”, dove trovare normative e consigli su documenti di viaggio, dogana, importazione/esportazioni di prodotti e guida di veicoli per turismo.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 

Scroll To Top